mercoledì 29 luglio 2015

DIETE - Crudismo o raw-food

Ed eccoci così arrivati all'ultimo step delle diete tentate per perdere 4 kg.
Ma prima facciamo un riassunto delle puntate precedenti:


  1. eliminazione di carne, carboidrati e zuccheri. Aumento di riso e verdure cotte/crude
  2. provata la dieta del Dott. Mozzi
  3. rinizito a praticare fit walking o camminata veloce
  4. gluten free

Ed eccoci arrivati al quinto e, sembrerebbe, ultimo step :il crudismo o raw food, anche se non amo particolarmente questa definizione, troppo modaiola.

In inglese raw significa crudo, greggio,vivo, freddo e food significa cibo.

Frutta e verdura cruda
Avendo già tolto dalla mia dieta tutti i tipi di carboidrati (farine, zuccheri, merendine e dolci vari, cioccolato ecc.), il riso, la carne, le uova e alcuni tipi di pesce, il passaggio al crudismo è stata la logica conseguenza. 
Ma andiamo per gradi.
Più di un anno e mezzo fa ho preso alcuni libri di Vadim Zeland e sfogliandoli qua e la mi è caduto l'occhio sul fatto che lui si nutre di cibo crudo e vivo. Già allora io e il mio LUI ci eravamo ripromessi di approfondire l'argomento, ma evidentemente i tempi non erano maturi.
Sta di fatto che ho ripreso in mano il libro e mi sono letta tutta la parte sul cibo crudo, ho navigato in internet e ho trovato questo sito dove viene data una spiegazione semplice e chiara del perché  mangiare crudo e da cui è possibile scaricare gratis un piccolo ebook con tante informazioni sui cibi cotti e i cibi crudi, sui grassi, sui sali minerali, gli studi fatti e così via.
Attualmente, da 3 settimane circa, ci cibiamo solo di frutta e verdura fresca e cruda e la cosa più sorprendente è che non abbiamo crampi di fame e ne basta una quantità minore rispetto a quella consumata cotta.

Ovviamente sono dimagrita, ma questo è un altro discorso....

Insalata inventata
Questo è quello che abbiamo mangiato oggi a pranzo (buonissimaaaaa!) Provare per credere!

Insalata inventata: (per 2 persone)

2 mele
2 cipolle di Tropea di media grandezza
2 fichi secchi 
uvetta sultanina
una manciata di cannella
qualche foglia di menta
germogli di grano
succo di limone e olio evo per condire.

Tagliate le mele (sbucciate), le cipolle e i fichi secchi a fettine. Aggiungete i germogli e gli altri ingredienti in base ai vostri gusti e condite. Buon appetito.

LEI

Finalmente la prossima volta inizio a tirare le conclusioni.


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.